Pitigliano - Sorano - Sovana - Pitigliano - Sorano - Sovana - Pitigliano - Sorano - Sovana - Pitigliano - Sorano - Sovana

Tutto Pitigliano - Sorano - Sovana - Le città del Tufo.

Home

Alberghi

Agriturismi

Affittacamere

Appartamenti

Ristoranti

Pub e bar

Prodotti tipici

Artigianato

Sport

Pitigliano

Sovana

Sorano

Come arrivare

Meteo

Indirizzi e links

Pubblicità

Cosa visitare a Pitigliano:

PitiglianoArchi dell'acquedotto Mediceo: costruiti tra il 1636 e il 1639 questi archi sono caratteristici dell'immagine di Pitigliano. Sono due grandi archi sorretti da un pilastro e collegati a tredici archi più piccoli.

Centro storico: l'abitato medioevale si erge su una rupe tufacea. Vi sono tre vie principali collegate da una fitta rete di vicoli, alcuni dei quali finiscono a strapiombo sulla rupe. Alcune abitazioni presentano ancora portali decorati, stemmi gentilizi e cornici di travertino alle finestre. Nel sottosuolo si trovano innumerevoli gallerie, la maggior parte delle quali di epoca etrusca.

Chiesa di Santa Maria o di San Rocco: Le notizie a riguardo piùù antiche risalgono al 1276 ed è probabilmente la più antica di Pitigliano.

Cimitero ebraico: Risale alla seconda metà del XVI secolo.

Pitigliano.Duomo: fu restaurato per volontà del conte Niccolò III Orsini nel 1507. Ulteriori modifiche furono apportate dai Medici e dai Lorena.

Fortezza Orsini: costruita tra il 1543 e il 1545 per volontà del conte Gianfrancesco Orsini. La fortezza, a pianta poligonale, presenta due bastioni che servivano a agli attacchi nemici, oggi utulizzati come abitazioni private.

Monumento alla progenie Ursinea: pilastro di travertino decorato, alla cui sommitàè collocato l'orso araldico..

Pitigliano.Palazzo Orsini: costruito tra la fine del XV e la prima metà del XVI secolo fu la residenza dei Conti di Pitigliano e Sorano. Il palazzo oggi ospita due musei: il Museo Civico Archeologico e il Museo di Palazzo Orsini, insieme alla Biblioteca e all'Archivio storico comunale e alla Biblioteca e all'Archivio storico diocesano.


Nei dintorni:

Chiesa e Convento di San Francesco: costruiti nel 1522, della chiesa rimangono intatti le mura perimetrali e le tre cappelle laterali.

La Roccaccia: rimangono i ruderi di un castello e numerose vasche scavate nel tufo che servivano per la pigiatura dell'uva.

Morranaccio: rimangono i ruderi di una rocca e vi sono numerose vie cave e abitazioni rupestri.

Parco Orsini: vi sono numerose sculture rupestri scolpite nel tufo.

Via cava di S. GiuseppePoggio Buco: fu uno dei più importanti abitati etruschi nella valle del Fiora. Nella località vi sono diverse tombre a "camera".

Santuario della Madonna delle Grazie: costruita come cappella nel 1400 poi ampliata dai francescani. Da qui si gode di un'ottima vista su Pitigliano

Tempietto paleocristiano: oratororio rupestre paleocristiano, ha iscrizioni scolpite risalenti al 397 d.C.

Valle Orientina: sorgente di acque termali che sgorgano a 37 gradi di temperatura




Vie cave: si tratta di profondi percorsi ricavati dal taglio della roccia tufacea, alcuni hanno pareti alte fino a 20 metri, spesso si incrociano con necropoli etrusche.

Banner pubblicitario.
Banner pubblicitario.